mercoledì 14 gennaio 2009

Trenitalia la societa' dei gamberi !

Ebbene si, invece che andare avanti, qui si torna sempre indietro !
Ma e' oramai un usanza nel nostro bel paese !
Dopo che hanno sponsorizzato e pubblicizzato il nuovo biglietto elettronico Trenomilano, e dopo che hanno ci hanno spinto noi pendolari a fare per FORZA la tessere, e dopo che hanno fatto emettere centinaia di tessere (che ci sono costate 4 euro + i soldi per le fototessere!) entro Luglio 2008, a tutt'oggi siamo in questa situazione :

1) chi ha comprato la tessera puo' ricaricarla solo a Milano o a Monza e DEVE avere con se il cartaceo del pagamento (ATTENZIONE CHE QUESTA COSA del cartaceo non la sa' nessuno e non e' scritta da nessuna parte, NESSUNO TE LO DICE CHE IL CARTACEO VA' TENUTO ma poi i controllori LO PRETENDONO seno', visto che non possono leggere le tessere e certificare l'abbonamento, allora ti mettono la MULTA!) del settimanale o mensile perche' Trenitalia non ha i lettori delle tessere.

2) Visto che non si possono ricaricare le tessere magnetiche, ad Arcore, sono ritornati da oramai 4-5 mesi a rivendere gli abbonamenti cartacei.

Insomma, invece che andare avanti, si ritorna sempre indietro !

Comitato Parcheggio Arcore

2 commenti:

Paola ha detto...

Aggiungerei che ad Arcore abbiamo un altro triste primato: DUE distributori automatici su DUE che non funzionano. Uno dei quali nuovo e appena installato, ma mai entrato in funzione... Complimenti!

GIANLUCA ha detto...

Be' quella dei distributori automatici e' una barzelletta comune a tutte le stazioni della Lombardia !
Io personalmente non ne ho mai VISTA una funzionare se non nelle grandi stazioni tipo Centrale a Milano!

L'importante e' NON PAGARE IL SOVRAPREZZO nel caso in cui ci siano gli sportelli chiusi e si acquisti il biglietto sul treno, siccome i distributori automatici non funzionano, i controlliri devono venderci il biglietto al prezzo normale !

Grazie Paola, una delle nostre piu' affezzionate lettrici !

Gianluca Morelli